home news

La terra del fuoco

L'area flegrea si estende a nord-ovest di Napoli, tra la zona collinare di Posillipo, Quarto e il promontorio di Cuma.

L'alta concentrazione di fenomeni naturali, legati anche alle attività vulcaniche del territorio, rendono unico il valore ambientale ed ecologico dei Campi Flegrei.
Il parco  si sviluppa in prossimità di aree densamente abitate, da un lato la città di Napoli dall'altro le cittadine di Pozzuoli, Bacoli, Quarto, Monte di Procida, anche questo fa del parco dei Campi Flegrei un parco un po' speciale.

Il territorio è, per geomorfologia e per stratificazione, fortemente caratterizzato dalla natura vulcanica e dalle attività ad essa connesse. Bocche eruttive ancora attive sono  responsabili di continui cambiamenti della morfologia del territorio che  insieme al fenomeno del bradisismo ne determinano pure  variazioni di livello.

Il paesaggio è estremamente variegato, caratterizzato da macchia mediterranea e coltivazioni costituite prevalentemente da vigneti ed agrumeti, evidenza di antiche colonizzazioni di questo territorio.

La macchia mediterranea caratterizza, in una fitta copertura arbustiva, soprattutto i due isolotti di Vivara e Nisida e il promontorio di Miseno.
Il paesaggio è arricchito dalla presenza di diverse formazioni lacustri, alcune di origine vulcanica, come il lago d’Averno e il lago Lucrino. Di origine lagunare, invece, il  lago Fusaro e il lago Miseno, nell'area ovest del parco.
Sul versante costiero, incluso nell’area protetta, le scogliere tufacee rendono unico lo scenario, completato dall’isolotto di Vivara.
Tra le formazioni vulcaniche la Solfatara, cratere ancora attivo, le cui fumarole danno luogo a fenomeni di continue emissioni di vapori ed esalazioni sulfuree.

Il parco trova una sua naturale vocazione nel turismo, pochi territori concentrano in così poco spazio tanti monumenti, siti archeologici, storia, tanta cultura come i Campi Flegrei.


 


 

 

 


 

 

DECRETI REGIONALI

Istituzione Parco Campi Flegrei
Decreto presidente 782 del 13 novembre 2003

 

ALTRI DOCUMENTI

Istituzione parchi
Legge regionale 33 del 1 settembre 1993