home news

Il Parco Regionale di Roccamonfina - Foce Garigliano

Il Parco di Roccamonfina - Foce Garigliano, situato nel cuore della Regione Campania, è stao istituito nel 1993 quando, dopo il trasferimento delle competenze in materia di aree protette dallo Stato alle Regioni, la regione Campania,  ha istituito ben undici parchi naturali regionali.

IL TERRITORIO

Il Parco si estende per circa 9.000 ettari, tra i  territori del basso Lazio, del Molise e dell’area urbana di Caserta. Comprende i comuni di  Ailano, Conca della Campania, Galluccio, Marzano Appio, Roccamonfina, Sessa Aurunca, Teano, Tora e Piccilli. L'area è dominata dal vulcano Roccamonfina ed è limitata a nord-ovest dal fiume Garigliano, a nord-est dalla catena di Monte Cesima e a sud-est dalla catena del Massico. Il Vulcano di Roccamonfina (1.006 m) è il più antico vulcano della Campania, per dimensioni il quarto vulcano d'Italia molto simile al Vesuvio.

IL PARCO

Lo sviluppo  del castagno è stato favorito dalla composizione mineralogica dei suoli lavici del Roccamonfina, ottimale per le esigenze nutrizionali di questa specie.  Il sottobosco è ricco di numerose specie di funghi di grande pregio commerciale e gastronomico.
Testimonianza della funzionalità dell’ecosistema dell’intera area e del suo stato di salute è la presenza di una fauna ornitica, che comprende numerose popolazioni nidificanti di poiana e gheppio, predatori ai vertici delle reti alimentari.
 

 

DELIBERE REGIONALI

Istituzione Ente parco Roccamonfina
Delibera 1406 del 12 aprile 2002

 

ALTRI DOCUMENTI

Istituzione Enti parco
Legge regionale 33 del 1 settembre 1993