home news
tavolo del paternariato

       

Le attività del Tavolo

Le sedute del Tavolo regionale del partenariato sono convocate dal presidente mediante comunicazione scritta trasmessa per posta elettronica ai componenti del Tavolo almeno sette/dicei giorni prima  della riunione. Il presidente, oltre a definire l'ordine del giorno, ha la facoltà di estendere l'invito anche a soggetti che non sono componenti del Tavolo, se essi possono fornire un contributo specifico sulle questioni trattate nella riunione. I documenti relativi all'ordine del giorno sono allegati alle convocazioni.

La discussione è moderata dal presidente, e la segreteria tecnica provvede a redigere il relativo verbale.

Le riunioni svolte

Dal mese di ottobre del 2006, data di avvio della concertazione sui Programmi operativi regionali, si sono svolte 55  riunioni plenarie del Tavolo regionale del partenariato, che hanno riguardato non solo i documenti di programmazione dei fondi europei (Por Fesr, Por Fse, Psr), ma anche il Programma attuativo regionale del Fondo per le aree sottoutilizzate (Par Fas), alcune pianificazioni di settore (Piano d’azione per lo sviluppo economico regionale, Piano sociale regionale, Linee di indirizzo strategico per la ricerca, l'innovazione e la società dell'informazione), e alcune procedure attuative di natura trasversale (Parco progetti, Piano d’azione per il perseguimento degli obiettivi di servizio, Accordi di reciprocità, etc.).
Si sono tenute, inoltre, riunioni tematiche dedicate all’illustrazione della legge finanziaria regionale e del bilancio di previsione, alla definizione del Piano unitario di valutazione, alla discussione preventiva degli argomenti all’ordine del giorno dei Comitati di sorveglianza, alla illustrazione delle misure di contrasto all’inflazione e alla crisi economica.

Le altre attività

Il Tavolo regionale del partenariato, infine, si è fatto promotore di una serie di iniziative territoriali per la promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché di seminari di approfondimento su tematiche specifiche.

Con l'attivazione dell'area riservata all'interno del portale www.campaniaprogrammazioneunitaria.it i componenti del Tavolo potranno accedere ad uno spazio web nel quale condividere bozze di documenti, dati ed elaborazioni prima della loro ufficializzazione.