home news
News  »  Archivio news  »  2010  »  Semplificata la procedura per l'approvazione dei Piani dei Parchi
Parchi Naturali
Semplificata la procedura per l'approvazione dei Piani dei Parchi
Pubblicato il 3 maggio il decreto con le linee guida per la predisposizione dei Piani
Laura Lucignano | Mon May 03 15:04:00 CEST 2010

Le linee guida rispondono all'esigenza di razionalizzare e semplificare le attività di pianificazione. E' stato ridefinito il percorso di approvazione, che snellisce la procedura e accelera i tempi, anche per consentire l'accesso ai fondi strutturali della programmazione 2007-2013, destinati alle aree naturali protette.


Pubblicato, sul Burc del 3 maggio, il decreto che approva le "Linee guida semplificate per la predisposizione dei Piani dei Parchi regionali", di cui all'art. 18 della legge regionale 33/93.

Con questo provvedimento, la Regione  risponde ad una precisa esigenza, razionalizzare le attività di pianificazione previste dalla normativa vigente e semplificare la procedura di approvazione.

Le linee guida ridefiniscono il percorso di approvazione, snellendo la procedura e accorciando i tempi, anche in considerazione dell'esigenza dei Parchi di accedere ai fondi strutturali destinati alle aree protette, che richiedono, come condizione necessaria, l'adozione del Piano territoriale.

L'attività di pianificazione semplificata è articolata in  due fasi, l'elaborazione del Piano preliminare strutturale e l'elaborazione del Piano territoriale del Parco.

Il Piano preliminare strutturale ha la finalità di definire le tipologie di intervento pubblico rilevanti per il territorio. E' composto da una relazione generale e strategica di sviluppo, dalla cartografia generale, dallo schema di riferimento normativo regolamentare e dallo studio sugli effetti prodotti dalle azioni di sviluppo del territorio. Il Piano è approvato in Conferenza di pianificazione, dopo essere stato adottato dal Consiglio del Parco e previo parere della Comunità del Parco.

Il Piano territoriale mira a definire un assetto territoriale dell’area, indicando obiettivi generali e di settore. L'approvazione avviene in  Conferenza di pianificazione, previa adozione in Consiglio del Parco e parere della Comunità, che si esprime mediante intesa istituzionale tra Regione ed Ente parco, procedendo, entro trenta giorni, all’Accordo di pianificazione. 

Il Settore 03 dell' Agc16 mette a disposizione degli Enti Parco una struttura tecnica di supporto alla elaborazione e approvazione dei Piani.

Con questo provvedimento, si razionalizzano le attività di pianificazione previste dalla normativa vigente e si semplifica la procedura di approvazione

 

Considerata l'esigenza dei Parchi di accedere ai fondi strutturali destinati alle aree protette, che richiedono, come condizione necessaria, l'adozione del Piano territoriale.

 

L'attività di pianificazione semplificata è articolata in  due fasi, l'elaborazione del Piano preliminare strutturale e l'elaborazione del Piano territoriale del Parco.

 

Il Settore 03 dell' Agc16 mette a disposizione degli Enti Parco una struttura tecnica di supporto  alla elaborazione dei Piani